Se queste mura potessero parlare

Il lavoro consiste in uno schema planimetrico che orienta a 360° una serie di mini-film girati in super 8 da famiglie italiane degli anni 60’, 70’. Il titolo del lavoro si rifà alla metafora comune che vede protagoniste le nostre pareti di casa trasformate in spugne visive, in contenitori di vita domestica e di memorie familiari.